La tecnologia oggi, una storia infinita

E’ indubbio che la tecnologia sia una parte fondamentale della nostra vita di oggi. Senza smartphone non potremmo assolutamente stare, è diventata una parte unica del nostro essere e ci permette di rimanere costantemente in contatto con il mondo.

Noi siamo la generazione dell’always connected, ovvero di quelli che sono sempre connessi alla rete, agli altri. Ci piace stare su Facebook a leggere i fatti degli altri, ma anche a condividere le nostre giornate o gli appunti e le considerazioni di lavoro.

Sono sempre di più le persone che lavorano con il computer e siamo all’interno dell’epoca digitale, e dove arriveremo non si sa ancora.

Siamo la generazione che ha visto per la prima volta gli occhiali connessi ad internet, le auto che si guidano da sole, ma siamo anche la generazione che ha visto nascere e diffondersi i primi smartphone, oltre che quelli che hanno avuto il modem 56K e oggi viaggiano su velocissime ADSL o fibre ottiche.

Il mondo della tecnologia viaggia velocissimo, spesso più di quello che possiamo fare noi. Quello che è nuovo fiammante oggi, è obsoleto tra 6/12 mesi.

E’ questa una delle considerazioni che porta tante persone a cercare di risparmiare quanto più possibile nella scelta dei nuovo oggetto tecnologico; perché se è vero gli iPhone sono tra i telefoni più venduti al mondo (nonostante le difficoltà recenti), nonostante il prezzo non proprio abbordabile, è anche vero che tantissime persone preferiscono comprare telefoni di fascia bassa, magari cinesi, per rimanere comunque aggiornati ma non spendere un occhio della testa.

Questo discorso si può ampliare a qualunque tipologia di oggetto, incluse le TV e i computer.

Una delle cose più belle della tecnologia è che non è ad esclusivo appannaggio delle persone più giovani, o dei giovanissimi, ma anche di chi è già negli “anta” da un po’ di tempo ed è comunque incuriosito da tutte queste novità.

In maniera particolare a loro, ma anche a chi cerca un aiuto o una soluzione, sono pensati la serie di articoli sul “come fare”, per destreggiarsi con la massima abilità.